Le Figlie di Ipazia

Donne da ricordare e celebrare

FRANCES AMES

Pretoria,

 20 aprile 1920

// Rondebosch,

 11 novembre 2002

Frances Rix Ames ( / ˈ f r ɑː n s ɪ z eɪ m z / ; 20 aprile 1920 – 11 novembre 2002) è stata una neurologa , psichiatra e attivista per i diritti umani sudafricana, nota soprattutto per aver guidato l’indagine sull’etica medica sulla morte dell’attivista anti-apartheid Steve Biko , morto per negligenza medica dopo essere stato torturato durante la custodia della polizia. Quando il Consiglio medico e dentistico sudafricano(SAMDC) ha rifiutato di punire il capo chirurgo distrettuale e il suo assistente che hanno curato Biko, Ames e un gruppo di cinque accademici e medici hanno raccolto fondi e combattuto una battaglia legale di otto anni contro l’establishment medico. Ames ha rischiato la sua sicurezza personale e la sua carriera accademica nella sua ricerca della giustizia, portando la controversia alla Corte suprema sudafricana , dove alla fine ha vinto la causa nel 1985.
Nata a Pretoria e cresciuta in povertà a Città del Capo, Ames è diventata la prima donna a ricevere un dottorato in Medicina presso l’ Università di Città del Capo nel 1964. Ames ha studiato gli effetti della cannabis sul cervello e ha pubblicato diversi articoli sul argomento. Vedendo i benefici terapeutici della cannabis sui pazienti nel suo stesso ospedale, è diventata una delle prime sostenitrici della legalizzazione per uso medicinale . Ha diretto il dipartimento di neurologia del Groote Schuur Hospital prima di andare in pensione nel 1985, ma ha continuato a tenere conferenze al Valkenberg e all’Alexandra Hospital. Dopo lo smantellamento dell’apartheid nel 1994, Ames ha testimoniato alla Commissione per la verità e la riconciliazionedel suo lavoro sull’inchiesta di etica medica “Medici Biko”. Nel 1999, Nelson Mandela ha conferito ad Ames la Stella del Sud Africa, il più alto riconoscimento civile del paese, in riconoscimento del suo lavoro a favore dei diritti umani.
Contenuti